Spot Kitesurf: ZANZIBAR

Zanzibar è un’isola della Tanzania facilmente raggiungibile in aereo. Negli ultimi anni il flusso turistico sta crescendo molto grazie alle sue spiagge paradisiache, perfette per una settimana di relax o per la pratica del kitesurf. Infatti, gran parte della costa est è esposta al vento e Zanzibar si sta imponendo come uno dei migliori spot di kite nell’oceano Indiano.

Zanzibar è stata la mia prima vera destinazione kite, il posto dove grazie ad un mio amico, mi sono avvicinato a questo sport.

PRO E CONTRO

PRO

  • La muta non è necessaria

  • Bellezza degli spot

  • Ottime condizioni per il freestyle a marea bassa

  • Varie escursioni possibili nelle giornate non ventose

CONTRO

  • Vento non sempre affidabile

  • Visto di entrata per il paese

  • Sopportare i petulanti Masai

  • Trasporti in comune

INFO GENERALI

Vento

vento

Due sono i venti principali che soffiano a Zanzibar che definiscono i due periodi migliori :

Il “Kuzi”, monsone che soffia in direzione S-SE, parallelo alla costa est dell’isola, presente tra Luglio e metà Settembre con un velocità compresa tra gli 11 ed i 22 nodi.

Il “Kazkazi”, che soffia in direzione NE, è un vento più leggero, solitamente tra i 10 ed i 18 nodi, presente in maniera più costante tra Gennaio e Febbraio.

Temperatura

temperatura-e-acqua

Le temperature medie sono sempre tra i 20° – 30° ed il sole è spesso presente, tranne nei mesi di Aprile e Maggio, quando le nuvole possono prendere il sopravvento.

La temperatura dell’acqua è tra i 25°-29°.

Kite in costume 😀

Taglia kite

kite-size

Nel periodo del “kuzi” le taglie consigliate sono la 9m e la 12m, ma se hai delle taglie più grandi ed hai spazio non privartene.

Nel periodo del Kazkazi invece taglie grandi saranno d’obbligo, almeno una 12m. Solo occasionalmente potrete avere bisogno di una taglia più piccola.

Piogge

nuvola e pioggia

La stagione delle “lunghe piogge” è tra Marzo e Maggio. Aprile e Maggio sono in assoluto i mesi più piovosi dove si possono avere dei veri e propri alluvioni.

La stagione delle “brevi piogge” è da metà ottobre a Dicembre, con l’arrivo del Kazkazi.

Essendo sulla zona tropicale qualche breve rovescio puà capitare tutto l’anno.

SPOT VISITATI

Kiwengwa

Kiwengwa-Zanzibar-drone
Freestyle 60%
Freeride 100%
Wave 20%
Big Air 15%

Una laguna da scoprire al ritmo delle maree. A mare bassa il freestyle è un vero e proprio piacere, mentre a marea alta ti converrà dedicarti al freeride, anche in hydrofoil, navigando in downwind e upwind per la laguna. Per giocare con le onde dovrai aspettare che la marea si alzi ed andare vicino alla barriera corallina. Dato che il vento è spesso leggero perfezionare le manovre old school può essere una valida alternativa al big air.

Livello

  • Principiante

  • Intermedio

  • Avanzato

Acqua

  • Calma

  • Mossa

  • Onde

Vento

  • On – Side on

La laguna è talmente grande che c’è spazio per tutti, e per i principianti sarà un piacere imparare il pilotaggio e tirare i primi bordi in queste condizioni. Per tutti gli altri la progressione sarà molto più semplice e gradevole. E’ quindi uno spot consigliato a tutti. L’unica nota dolente si ha quando il vento soffia totalmente on shore e la marea è alta poiché diventa più difficile per i principianti.

Il mare è perlopiù calmo, ma ad alta marea si può increspare e formare un modo ondulatorio più propizio al freeride che al freestyle. Infine, anche se il waveriding non è la disciplina per la quale si viene a Zanzibar, si possono cavalcare delle onde vicino alla barriera corallina.

Questo spot offre dunque una buon ventaglio di alternative.

Strutture : sulla spiaggia è presente una scuola che offre anche servizio ristorazione, la Jungle Kite School. Altri ristorantini e grandi resort sono presenti sulla spiaggia.

Pericoli : i pericoli maggiori sono rappresentati dalle “dhow”, tipiche imbarcazioni locali in legno, presenti sullo spot, e da alcuni pali di legno non visibili con l’alta marea. Fare attenzione e chiedere ai locali prima di avventurarsi in mare. Infine vicino alla barriera corallina ci sono molti ricci di mare.

Avvertenze : l’effetto maree. Ogni 6 ore circa avrai una marea bassa ed una marea alta. Nei giorni più prossimi alla luna piena o luna nuova, nel periodo di bassa marea la laguna si svuota completamente, E’ un bel colpo d’occhio ma fate attenzione perché si riempirà più velocemente di quanto pensiate. La scuola di kite potrà fornirvi gli orari precisi al momento del vostro soggiorno.

Vero e proprio spot per gli amanti del freestyle e del freeriding

dhow con marinai

ALTRI SPOT

Paje è lo spot più conosciuto dell’isola, situato a SE. A marea bassa è un vero e proprio paradiso per il freestyle. Se da un lato ci sono meno ricci di mare e barche, dall’altro nei mesi più ventosi la laguna si riempie di kite, a volte si possono contare oltre 300 ali in aria con molti principianti che occupano gran parte dello spazio.

Resta sicuramente uno spot da vedere.

Paje-Zanzibar-drone

Per scoprire questo spot dovrai andare verso Kiwengwa e rivolgerti alla “Jungle Kite School” che ti farà scoprire uno spot unico. Dove sta? Questo non posso dirtelo, altrimenti non sarebbe più segreto, ma affidati alla scuola è non ne sarai deluso.

Secret-Spot-Zanzibar-drone

COME ARRIVARE, TRASPORTI E ALLOGIO

COME ARRIVARE E TRASPORTI

Varie sono le compagnie che volano a Zanzibar. Le destinazioni possibili sono due, o Dar es Salaam o Stone Town. La prima è la capitale economica della nazione, probabilmente più economica da raggiungere, ma dovrai poi prendere un’altro volo interno o la barca per raggiungere l’isola. La secondo è la capitale di Zanzibar. E’ quindi l’opzione che ti consiglio.

Non è necessario fare il visto dal proprio paese, informati sempre se le rgole sono cambiate, ma lo potrai fare direttamente all’aeroporto di arrivo pagando 50$ o 50€. Portati quindi dei dollari contanti.

Una volta sull’isola, o un taxi o il Dalla Dalla ti porterà a destinazione. La seconda opzione è più lenta, economica e avventurosa, ma con i bagagli da kite non credo convenga.

casa-Zanzibar

ALLOGIO

Per dormire o ti attivi per affittare una casa in loco, o vai in uno dei resort che stanno direttamente sulla spiaggia. Le offerte sono spesso molto allettanti. Altrimenti potrai cercare direttamente sul posto, soprattutto a Paje.

Per mangiare il discorso è vincolato alla scelta del dove dormire. Se sei in un resort, la domanda non si pone. Se hai una casa, potrai cucinarti, o andare a mangiare fuori. Nel secondo caso una buona opzione sarebbe affittare una macchina, altrimenti dovreste prendere un accordo con un taxi.

zanzibar-dream-resort

ALTRE INFO UTILI

  • Costo della vita

    La vita a Zanzibar non è particolarmente economica.

    Se preferisci affidarti al soggiorno all inclusive, in alcuni periodi dell’anno, troverai  delle offerte veramente allettanti.

    Se preferisci la vacanza fai da te, avrai qualche rogna in più ma anche qualche avventura da raccontare. Sicuramente troverai dove mangiare e dormire a prezzi convenienti. Ad esempiomangiando per strada, “street food”, con un paio di euro sarai soddisfatto.

  • Carte di credito e ATM

    Gli ATM a Zanzibar sono un vero problema poiché sono presenti solo a Stone Town, la capitale. Visto che la città non è proprio dietro l’angolo, e potrai perdere buona parte della giornata per andarci, ti consiglio di fare il pieno prima di contanti per tutta la tua permanenza considerando che le carte di credito spesso non sono accettate.

  • Vaccini e Profilassi

    Per entrar nell’isola è consigliabile avere fatto il vaccino contro la febbre gialla. Solitamente è obbligatorio solo se si proviene da zone in cui la febbre gialla è endemica, ma non si sa mai facessero storie.

    La profilassi antimalarica io te la sconsiglio. E’ una vera e propria tortura per il tuo corpo, con un’alta probabilità di avere effetti collaterali e rovinarti la vacanza. L’unico vero accorgimento da prendere contro le zanzare è avere sempre dello spray e portare abiti lunghi, soprattutto nelle ore buie.

  • Visto d’ingresso e Tassa d’uscita

    Il visto puà essere richiesto presso l’ambasciata del proprio paese o farlo direttamente all’aeroporto di Stone Town. La seconda opzione conviene sia economicamente che per risparmiare tempo. Il costo è di 50$. Conviene portare i dollari poiché se consegni 50€ hai un’elevata probabilità di non avere resto, l’ufficiale la considererà come una mancia.

    All’uscita del paese è ugualmente richiesta un tassa, a meno che non sia già stata inclusa nel biglietto aereo. Quindi informati con la compagnia aerea.

  • Vita notturna

    Se risiedi a Kiwengwa e ti piace fare la festa, il Waikiki è uno dei pochi locali dove poter andare, tutti i venerdì. Il resort è davanti la spiaggia. Paje è sicuramente più cosmopolita è divertente per fare festa o uscira la sera.

    Altrimenti, se capiti nel periodo giusto, potrai andare al full moon party, ovviamente un sabato al mese.

  • Attività extra

    • Snorkeling. Un sito da vedere è sicuramente Mnemba Island.
    • Immersioni. Potrai rivolgerti al Team Aqua Zanzibar per avere informazioni sui migliori siti dove immergerti.
    • Nuotare con i delfini selvatici a Kizimkazi
    • Navigare sulle “Dhow”, le imbarcazioni zanzibarine.
    • Avventurarsi nelle meno conosciute isole di Pemba e Mafia
    • Andare a pesca all’alba
    • Qundo la marea è alta fare surf o SUP vicino alla barriera corallina
  • Per chi è consigliata ?

    Zanzibar è una destinazione adatta a tutti, non importa il livello.

Spiaggia Zanzibar

Galleria foto kite Zanzibar

GRAZIE PER AVER LETTO

ti è piaciuto…

       Condividilo !